Il territorio

Le colline moreniche della Franciacorta si estendono a sud del Lago d'Iseo, tra il fiume Oglio a ovest e il fiume Mella a est. Il territorio comprende i comuni di Adro, Capriolo, Cellatica, Cortefranca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d'Iseo, Rodengo Saiano, Cazzago San Martino, Coccaglio, Cologne e Rovato.

Sull'origine del nome Franciacorta sono state formulate diverse ipotesi, ma la più accreditata sembra essere quella secondo la quale il nome deriverebbe dalla presenza, in questa zona, di corti monastiche che, nel Medioevo, godevano di particolari esenzioni dalle imposte sul commercio ed erano pertanto considerate franchae curtes, vale a dire corti libere dai dazi.
Nello statuto municipale di Brescia del 1277 appare per la prima volta il nome “Franzacurta” indicata sin da allora come zona vocata alla produzione vinicola di qualità.
Da questi toponimi al nome Franciacorta il passo è breve.

Nel corso dei secoli la produzione vitivinicola ha rappresentato un punto di forza per l'economia locale, oltre che un momento di coesione e di identificazione sociale con il territorio, sino a quando, nel 1967, recependo una tradizione produttiva tramandata di generazione in generazione, il Franciacorta ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata (DOC) e successivamente, nel 1995, la Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG).



L'Azienda

L'azienda fu fondata nel 1913 dal nonno dell'attuale proprietario ed enologo Domenico De Filippo. Da allora quattro generazioni di De Filippo si sono succedute nella produzione di vini di pregio. L'esperienza tramandata, dalla fondazione ad oggi, ha permesso all'azienda di assicurare alla clientela, divenuta, negli anni, sempre più attenta ed esigente, la massima cura e i migliori risultati nell'elaborazione dei propri vini.

Le antiche cantine di vinificazione e di affinamento dei vini sono situate ai piedi del Monte Orfano, nel borgo antico di Coccaglio, che fu castello medievale nato sulle rovine dell'antico castrum romano. Capaci di garantire, lungo l'intero periodo dell'anno, condizioni di temperatura ed umidità costanti, esse sono da sempre destinate alla conservazione dei vini della Franciacorta.
Una tradizione che la Montorfano De Filippo custodisce gelosamente, accogliendo, in quelle stesse cantine, con cura e passione immutate, le diverse annate di Franciacorta per il loro migliore affinamento.

Il marchio aziendale riproduce il ritratto di Luca Marenzio, celebre compositore e acclamato autore di madrigali rinascimentali, nato a Coccaglio nel 1553 proprio nel luogo ora sede dell'azienda. In suo omaggio la Montorfano De Filippo ha battezzato il proprio Franciacorta d'eccellenza “Franciacorta Satèn Luca Marenzio”.



Dove siamo




Visualizzazione ingrandita della mappa

Montorfano De Filippo s.r.l.


Via Vittorio Veneto, 3a
25030 Coccaglio (Bs) Italy
P.I. 02391350168



Sede Legale:
Via Massimo D'Azeglio, 13
24047 Treviglio (BG)

Iscr. Reg. Impr. BG 02391350168
R.E.A. BG N. 285784
R.E.A. BS N. 358883



Telefono +39 (030) 7721541
Fax +39 (030) 7721504



Luca Marenzio

Il marchio aziendale riproduce il ritratto di Luca Marenzio, celebre compositore e acclamato autore di madrigali rinascimentali, nato a Coccaglio nel 1553 proprio nel luogo ora sede dell'azienda. In suo omaggio la Montorfano De Filippo ha battezzato il proprio Franciacorta d'eccellenza "Franciacorta Satèn Luca Marenzio".